Manuela Bora – Elezioni Europee 2014

Manuela Bora – Elezioni Europee 2014

PUNTO DI PARTENZA

Manuela Bora, commercialista di 28 anni, consigliere comunale a Monte San Vito (Ancona), è la candidata del Pd marchigiano alle Elezioni europee del 2014. Una sfida molto complessa per una candidata così giovane e alla sua prima candidatura in un’elezione di questo livello: per farcela occorre raccogliere decine di migliaia di voti di preferenza in quattro regioni (le Marche sono in circoscrizione insieme a Toscana, Lazio e Umbria).

SOLUZIONE

L’analisi delle elezioni precedenti conferma che per ottenere un buon risultato e non limitarsi a una candidatura “di bandiera” è essenziale mantenere un consenso solido nelle Marche ed espandersi al di fuori della regione.
Si attiva quindi una campagna elettorale robusta sui social e ricca di eventi diffusi sul territorio, che gioca sui due punti di forza di Manuela Bora – l’orgoglio marchigiano e la novità -: “#Finalmente le Marche in Europa” e “#Finalmente cambia il vento in Europa”.

RISULTATO

Nonostante una campagna sviluppata in appena un mese, Manuela Bora ottiene la strabiliante cifra di 50.522 preferenze, di cui ben 16.737 raccolte fuori dalla Regione Marche (oltre 13.000 in più rispetto al candidato marchigiano di cinque anni prima, Palmiro Ucchielli). Arriva così a un soffio dall’elezione al Parlamento Europeo.

IL RUOLO DI QUORUM

Per Manuela Bora alle Elezioni europee del 2014 Quorum ha curato un’analisi dello storico elettorale, il copy e l’identità visiva, la strategia generale di campagna, la strategia e la gestione dei social media.

  • Client Manuela Bora
  • Date 10 dicembre 2014
  • Tags Analisi del voto, Analisi territoriale, Copy strategy, Social media